venerdì 15 dicembre 2017
  Home arrow Gruppi arrow Caritativa e servizi arrow Gr. Missionario - Caritas arrow Gruppo missionario
Menu principale
Home
Liturgia del giorno
Parrocchia
Missionari CPPS
Cons. Pastorale
Gruppi
InformaParrocchia
Foto & Video
Cerca
Links
News
Documenti
Approfondimenti
Contattaci
Amministrazione
papa Francesco




Karibuni

Link a Karibuni

Gruppo missionario PDF Stampa E-mail
Indice articolo
Gruppo missionario
Pagina 2
Pagina 3


Gruppo Missionario

Una missionarietà che viene da lontano
Tante parrocchie sono “missionarie”, la fede cattolica stessa per definizione comporta l’andare “a portare la Parola a tutte le genti” ma nella nostra parrocchia c’è anche l’influsso del carisma particolare dei Missionari che l’hanno fondata nel 1956 e tuttora la guidano: i Missionari del Preziosissimo Sangue.
Non a caso, San Gaspare del Bufalo (Roma 1786-1837), fondatore della Congregazione tutto mise sotto “l’augusto titolo del Preziosissimo Sangue”, perché annunciando Cristo, gli uomini capissero di essere stati amati fino al dono del Sangue del nostro Redentore. Scopo dell’Istituto era di diffondere dovunque la “tenera devozione al Preziosissimo Sangue”, come san Gaspare la chiamava.
Video Missioni in India

Il desiderio del Fondatore era che tutti potessero amare Gesù. Missioni Popolari, Esercizi Spirituali, invio di Missionari fuori dei confini dell’Italia, dovevano servire a diffondere ovunque l’amore al Signore Gesù, “che con il suo Sangue ci ha salvato”.
Non a caso, patrono della Congregazione, è quel San Francesco Saverio che nel 1500 andò fino ai confini della terra, in India e sulle coste del Giappone, per annunciare e diffondere la Parola.
Non a caso, ancora oggi i Missionari del Preziosismo Sangue fanno della diffusione della Parola e della spiritualità del Sangue di Cristo il fulcro della loro predicazione e della loro vita.

Una missionarietà che ha portato frutti
19 maggio 1966 i primi due Missionari del Preziosissimo Sangue della Provincia Italiana (D. Dino Itigi - Sant'infanziaGioia e D. Giuseppe Montenegro) giunsero in Tanzania e si affiancarono ai Padri Passionisti. L'anno seguente, ormai sufficientemente acclimatati (fisicamente e spiritualmente) presero possesso del territorio loro affidato, nella diocesi di Singida, a Manyoni, capitale di distretto.
Dal 1969 ai Missionari si affiancarono le Suore Adoratrici del Sangue di Cristo e, in seguito, le Suore della Misericordia di Verona e altre comunità religiose. In effetti la presenza dei Missionari si propagò rapidamente, nonostante le tante difficoltà; oggi essi sono presenti a Manyoni, Dar es Salaam con trecomunità, Boko, Dodoma con due comunità, Morogoro, Chibumagwa e Itigi...
In quest'ultima località, fin dal 1981, cominciò a sorgere un Ospedale, dedicato a San Gaspare. don Sebastiano a ItigiOggi esso è funzionante, può ospitare circa trecento ammalati, ed è servito da medici locali e italiani sotto la attenta guida dei Missionari, e l'amorevole cura delle Suore. Dal 1983 si stanno formando i futuri Missionari africani; nel 1991 sono stati ordinati i primi due Missionari del Preziosismo Sangue tanzaniani che già operano per la evangelizzazione e promozione umana del loro popolo.
Oggi la Tanzania è un Vicariato della Congregazione con 70 tra fratelli e sacerdoti Tanzaniani e tre Seminari, il primo per la formazione, il secondo per il discernimento vocazionale, il terzo per gli studi filosofici e teologici. Da alcuni anni i figli di San Gaspare sono presenti anche in India. Dal 1992 è entrato in funzione il seminario dedicato a S. Gaspare nel quale si formano le vocazioni missionarie indiane. La comunità indiana da già composta da 65 missionari locali i quali nell'annuncio del Vangelo del Sangue di Cristo, testimoniano la carità verso ogni uomo in particolar modo verso gli ultimi.
 
< Prec.   Pros. >
2010 Parrocchia Preziosissimo Sangue - Firenze
Informazione - Sito svilupato con CMS Joomla! per Webmaster.